Torna alle news
febbraio 15, 2018

La Rambla a Barcellona – La Rambla dels estudis (The Studies Plain)

Dopo tutto quello che abbiamo visto il mare sembra essere molto lontano anche se è molto vicino ... La Rambla è enorme, viva e numerosa e cambia in pochi passi. Continua a ospitare diversi tipi di persone nella stessa strada.

febbraio 15
Tablao Flamenco Cordobes

Dopo tutto quello che abbiamo visto il mare sembra essere molto lontano anche se è molto vicino ... La Rambla è enorme, viva e numerosa e cambia in pochi passi. Continua a ospitare diversi tipi di persone nella stessa strada.

Dopo tutto quello che abbiamo visto il mare sembra essere molto lontano anche se è molto vicino ... La Rambla è enorme, viva e numerosa e cambia in pochi passi. Continua a ospitare diversi tipi di persone nella stessa strada.

Una volta raggiunta la Rambla dels Estudis (Rambla degli studi) chiamata così in ricordo dello Studio Generale di Barcellona, ​​la prima università della città costruita nel 1536. In seguito fu costruita l'Università Pompeu Fabra.

È un dato di fatto che questa parte del lungomare è conosciuta come La Rambla dels Ocells (Rambla degli uccelli), perché era piena di venditori di uccelli. In altri tempi, l'odore dei fiori e il canto degli uccelli rendevano questa pianura una passeggiata molto bella da percorrere.

Al giorno d'oggi, ci sono ancora molti chioschi e bancarelle che vendono animali, gelati e souvenir. Anche se è discutibile avere animali questi supporti sono un altro elemento di questa dinamica, sorprendente e colorata rambla.

L'edificio più significativo di questa parte è il Moja Palace del XVIII secolo, noto come Palace Marqués de Comillas.

In questo palazzo visse Cinto Verdaguer, un poeta nazionale della Catalogna che scrisse opere famose come Atlantida o Canigó. La Ramblas, non dimentichiamolo, è un posto per artisti. In questa ispirante rambla visse un poeta, Mossen Cinto, che lavorava per i ricchi Comillas dando i suoi soldi ai poveri. Un'opera molto originale: scrivere poesie e chiarire la coscienza del marchese.

Downthe Moja Palace c'è un portico che arricchisce La Rambla, riscalda e protegge dalla pioggia. In là c'è la biblioteca del governo della Catalogna.

La frontiera tra La Rambla de las Flores e quella degli uccelli è la via Portaferrissan, nome che ricorda la porta delle mura che sono state poste in questo punto.

The Street Portaferrissa, stretta, popolare e commerciale è il luogo perfetto per guardare la moda, molti giovani camminano là in cerca delle ultime tendenze. Questa strada inizia nella Piazza della Cattedrale e termina a La Rambla con una fontana del 1818. Nella fontana c'è un'immagine realizzata in ceramica di questa parte di La Rambla dove è stata collocata la parete di Portaferrissa. Questo nome si riferisce a uno strumento per misurare, una verga di ferro. Il Medioevo e il mix contemporaneo in questo rambla.

Barcellona non è una città con grandi palazzi. Gli abitanti sono discreti. Tuttavia, ci sono alcune case signorili. Alcuni di loro sono stati collocati a La Rambla come il Palazzo Virreina, ora sede di importanti eventi culturali.

È per questo motivo che nel piano terra è collocato il Dipartimento culturale del Consiglio di Barcellona. Possiamo trovare qui anche la Beethoven House, un negozio di spartiti musicali.

Solo pochi anni fa, vicino al negozio, c'erano piccole capanne di legno dove gli scribi scrivevano lettere per coloro che non sapevano scrivere in cambio di alcune monete.

Ma chi era il viceré che da il nome al palazzo? Nientemeno che la moglie del viceré del Perù, il signor Amat, in un momento in cui questo paese apparteneva alla corona spagnola.

Accanto al Palazzo è uno degli edifici più belli della città, la Regulador House, nome che proviene dai gioielli collocati lì.

Una volta attraversata la Carmen Street, troviamo la chiesa di Belén. Il suo stile barocco fu promosso dai Gesuiti nel 1681. Qui possiamo ricordare un'altra ex colonia spagnola: le Filippine, perché qui era l'ufficio delle Filippine ora trasformato in un hotel con un ambiente elegante britannico.

Sopra possiamo vedere l'Accademia delle Arti e delle Scienze costruita alla fine del XIX secolo. Un orologio mostra l'ora ufficiale dal 1888. All'inizio del XX secolo fu costruito il teatro Poliorama famoso per le sue proiezioni.

La Rambla de los Estudiosis una confluenza culturale: le strade che ci portano al Museo di Arte Contemporanea nel centro di Raval, piccole e grandi biblioteche, negozi di musica, artigiani africani ... Allo stesso modo, ci sono molti bar unici come il Viena- con un piano- o il cocktail bar Boada.

Se sei interessato anche a prenotare tour a Barcellona e dintorni, ti consigliamo Barcelona Day Tours. Offrono il ritiro dal tuo hotel o dal porto e tour in un piccolo gruppo

 

“Translation by Google Translate check the original Text in English”

This post is also available in: Español English Català 简体中文 日本語 Русский Français Deutsch 한국어

This post is also available in: Español English Català 简体中文 日本語 Русский Français Deutsch 한국어

Si può anche essere interessati

show

Scopri la storia di Tablao Flamenco Cordobes

read more

Questo sito utilizza cookies. Se si continua la navigazione, abbiamo considerare di accettare il suo utilizzo.