flamenco

Cantiñas

Nome generico dato alle canzoni e alle danze della fertile provincia di Cadice, come alegrías, romeras, mirabas e caracoles.

Tablao Flamenco Cordobes

Si dice che cantiñas derivino dalla jota che fu cantata a Cadice all'inizio del XIX secolo. Da questa jota baturra, che il popolo aragonese partì quando dovettero emigrare in Andalusia durante le guerre napoleoniche per combattere, nacquero queste canzoni da Cadice, che non iniziò ad avere una forma solida fino al quarto trimestre del XIX secolo secondo agli esperti.

Caracoles
Questo stile ricorda i proclami dei venditori ambulanti dei villaggi andalusi. È una variante delle alegrías che ricorda Cádiz anche se sembra che dall'inizio del XX secolo i cantanti di Madrid lasciarono la loro essenza anche in loro. Nel 1950 la danza dei caracoles apparve nel programma del balletto del Pilar López. Questo cantare, secondo Pilar López, è stato completamente dimenticato. Il Niño de las Marianas, padre del chitarrista Luis Maravillas, lo mostrò a Ramón de Loja, che era il cantante che si unì alla compagnia di Pilar López quando ebbe l'idea di una coreografia tanto adatta.

Mirabras
Si dice che il canto del mirabrás sia stato creato a Sanlúcar de Barrameda da José el Granaíno, noto anche come José el de Sanlúcar, specialista dei canti di Cadice. L'origine etimologica della parola mirabrás secondo alcuni (ma non tutti) trattati scrittori deriva da una degenerazione di "mira y verás" (vieni e vedi). Questa variazione che ha lo stesso accompagnamento e ritmo di alegrias è un canto che richiede molta abilità e conoscenza. Non è molto profondo, ma se il signor Antonio Chacón li canta si trasforma in un canto che incita alla danza. Altri artisti di questa varietà erano: Paco el Gandul, El Negro de Rota, El Tiznao e Pericón de Cádiz.
Tablao Flamenco Cordobes
Tablao Flamenco Cordobes

Si dice che Enrique el Mellizo abbia creato gli alegrias, una variazione che sappiamo deriva dall'unica.

Romeras
Questo ritmo è stato creato dal cantante Romero el Tito, un altro famoso artista della fine del XIX secolo. Il valore della romera fu aumentato a metà del XX secolo grazie ad Antonio El Chaqueta, Antonio Mairena, María Vargas, El Cholocate, Chano Lobato e El Sordera. È possibile che questo canto abbia il nome di una cantante di flamenco di nome La Romera, una donna bella ed enigmatica con una vita turbolenta come la sua collega La Peternera, che è anche scomparsa tragicamente.
La Bahía de Cádiz, Camarón de la Isla (Alegría)

El barquito de vapor 
esta hecho con la idea 
que en echandole carbon 
navegue contra la marea. 


 


The steam boat
is made with the idea
if you add coal
it will sail against the tide.


This post is also available in:
Español English Català 简体中文 日本語 Русский Français Deutsch

Alegrías
Nessuno può dubitare che gli alegrías siano stati e siano il canto più conosciuto di Cadice. Alegría significa gioia, festa, felicità, divertimento; ogni racconto definisce la felicità della gente di Cadice. In primo luogo, solo le donne ballavano alegrías nei caffè cantanti e poi anche gli uomini: Miracielos, produttore di Las Rosas; El Raspao; El Jorobao de Linares; Antonio El de Bilbao insieme a José Sánchez El Estampío, annunciato come il miglior ballerino spagnolo alegrías. Questi erano i ballerini di flamenco che si distinguevano in questa varietà. El Estampio, aprì una scuola a Madrid e la ristrutturò, creando un modello che fu seguito da tutti i ballerini di flamenco dell'epoca dorata della danza.

show

Scopri la storia di Tablao Flamenco Cordobes

read more

Questo sito utilizza cookies. Se si continua la navigazione, abbiamo considerare di accettare il suo utilizzo.