flamenco

Fondazione Tablao Flamenco Cordobes

Secondo noi, l'Andalusia e quindi la Spagna, hanno ricevuto dal loro incrocio razziale e storico un'eredità artistica di origine popolare, di una profondità universale che ha permeato e influenzato molte discipline e manifestazioni artistiche del mondo della cultura.

Ci riferiamo a musica, danza e canzoni conosciute genericamente come "Flamenco". La sua ricchezza formale e di fondo lo ha reso un sito patrimonio dell'umanità spontaneamente, dal momento che è studiato e praticato sia in Giappone che negli Stati Uniti, e lo troviamo in qualsiasi città del mondo. Ci sono scuole di flamenco e dilettanti di tutto il mondo, che arrivano in alcuni paesi per formare veri professionisti del flamenco, come nel caso del Giappone o di tutta l'America spagnola.

La Fondazione è nata con lo scopo di contribuire a rivalutare le sue fondamenta, a chiarirne i valori, a classificarle e ad aiutare il loro ruolo permanente all'interno del panorama culturale del nostro paese e del mondo a cui il nostro lavoro ci permette di raggiungere. Questa Fondazione è nata da Tablao Flamenco Cordobes, erede dei primi caffè cantanti e delle prime fasi professionali che hanno portato fuori quella musica e quelle cantes dal rito familiare. Il Tablao continua ad essere lo scenario in cui l'apprendimento è un'esperienza acquisita senza alcun accademismo, dalla più antica pratica e dai metodi di apprendimento nel mondo, dall'apprendimento per imitazione e trasmissione orale. La Fondazione nasce anche dall'impulso di una famiglia di professionisti che, nel rispetto delle loro responsabilità etiche ed estetiche, non esitano a restituire alla loro professione e alla loro arte qualcosa di ciò che ha dato loro, cercando umilmente la collaborazione di coloro che si sentono identificati con i nostri obiettivi, perché la verità è che, a nostro avviso, c'è un certo disordine sistemico nella proiezione, studio, classificazione, chiarimento di questa cultura. Sarebbe un onore per noi, che la Fondazione fungesse da catena di trasmissione, coordinamento e dibattito, dal talento e dalla saggezza di così tanti amanti di quest'arte, la cui somma di sforzi sarebbe così importante e utile.

Senza andare oltre, recentemente la fondazione ha sostenuto la produzione del documentario su Carmen Amaya e la cultura flamenca e zingara di Barcellona, ​​una cultura ricca e sconosciuta che deriva dalla tradizione di Tablao Cordobés. Ha anche partecipato al festival di Madrid dei Verani della Villa con uno spettacolo tributo a Carmen Amaya, approfittando del fatto che lo stesso anno in cui è stato presentato è stato il centenario della sua morte. Degna di nota è il suo coinvolgimento nel programma "Flamenco y Sociedad", i cui incontri cercano di trovare modi per avvicinare il flamenco alla società. La Fondazione Tablao Cordobés mantiene il suo impegno per le sue radici promuovendo la conoscenza e l'impatto della cultura fiamminga.

“Translation by Google Translate check the original Text in English”

show

Scopri la storia di Tablao Flamenco Cordobes

read more

Questo sito utilizza cookies. Se si continua la navigazione, abbiamo considerare di accettare il suo utilizzo.