flamenco

Fandangos e derivati

È uno dei più antichi stili di canto e danza. Sono legati alle danze zingare arabo-andaluse, come gli zambras e i jarcha. Si dice che il fandango fu diffuso per secoli in tutta la Spagna acquisendo il carattere di ciascuna regione. Il moresco Fandango divenne jota, alboradas, muñeiras, boleros, malhaos e molti altri.

Tablao Flamenco Cordobes

Verdiales

I verdiales sono una delle forme più primitive del fandango andaluso. È un canto che viene dai musulmani andalusi. Il nome deriva dalla regione di Malaga dove sono nati. I verdiales sono gruppi di musicisti, cantanti e ballerini. Suonano chitarre, violini, tamburelli, musica di strada, nacchere, canutos e almireces. I loro costumi sono molto allegri e spettacolari. Lo stile è caratterizzato da una grande policromia di nastri. I costumi femminili ricordano ai contadini di Malaga le feste e i costumi maschili sono semplici: pantaloni, camicia, cinturino e gilet e un cappello fatto di palme con molti colori, piccoli occhiali e nastri. La gioia di questa bellissima musica ha ispirato un sacco di coreografie durante il periodo d'oro della danza spagnola come Pilar López, José Toledano, Emma Maleras e Antonio.
Tablao Flamenco Cordobes
Tablao Flamenco Cordobes

Malagueñas

Per chiarire le diverse forme delle malagueñas dobbiamo fare riferimento alle persone di Malaga che le hanno create. I metodi più antichi conosciuti sono attribuiti a Juan Breva ed Enrique el Mellizo, anche se fu il signor Antonio Chacón (secondo Anselmo González Climent) colui che lo elevò alla categoria di "cante grande". Tuttavia, Molina e Mairena hanno difeso che l'allargamento della malagueña è stato fatto da diversi cantanti e non solo da Chancón. Fosforito el Viejo, Trinidad Navarro, El Canario, El Perote, Ohana: tutti erano cantanti di questa varietà. Ad Enrique Mellizo sono attribuite due modalità e ad Antonio Chacón almeno cinque. Al giorno d'oggi, spicca il famoso cantante Enrique Morente. Cerchiamo di chiarire che le menzionate malagueña non sono interconnesse. Se parliamo di danza, dovremmo risalire al XVIII secolo quando Antonio Boliche, un maestro di ballo di Siviglia che inventò la scuola bolero, raccolse il "fandango por malagueña" e altre danze popolari e aggiunse loro i passi del balletto francese e italiano. I bolero danzanti impararono la tecnica e le maligne acquisirono la loro eleganza. La malagueña è stata ballata da grandi ballerini bolero e presentata in molte tappe europee fino all'apertura del canto ...
Fandango. Autore: anonimo

Tu dices que me as querido
gitano de sacromonte
tu dices que me as querido
vas engañando a la gente
dios sabe lo que e sufrió 
me esta costando la muerte


 


You say you’ve loved me
you, gypsy from Sacromonte
you say that you love me
you’re deceiving everybody,
God knows what I’ve suffered
so much that I’m close to death. 


This post is also available in:
Español English Català 简体中文 日本語 Русский Français

Granaínas e media granaína
Dobbiamo solo menzionare le granainas e le mediane granainas prima di finire. Anche se sono discendenti di Malagueña se vediamo l'albero genealogico controlleremo che siano i più lontani dal tronco di Malaga. Controlliamo nel libro Mundo y Formas del Cante Flamenco in cui gli autori Molina e Mairena fanno una differenziazione dei canti. Ce ne sono due tipi: la granaina e la media granaina. La granaina è più facile e più bella; se è eseguito da un buon cantante, può quasi raggiungere la natura della malagueña. Il media granaína, tuttavia, è una canzone filigranata e influenzata che produce più ammirazione che emozione. Queste canzoni erano orfane quando nacquero; sono stati ignorati dal mondo della danza. Era l'anno 2000 quando la ballerina di flamenco Merche Esmeralda le ballò per la prima volta nella Tormenta de Arena di flamenco, con la stessa lacrima del cantante Charo Manzano.

Bandolás
Il cantante e chitarrista Juan Breva di Malaga è anche l'inventore della danza abandolao. Ha dato un carattere lento e flamenco ai verdiales, trasformandoli in bandoli, generando nell'albero genealogico un altro ramo di Malaga. Ci sono diverse varietà locali della bandola: le rondeñas, le jabera, lo zángano, ecc. Come la malagueña, la rondeña è andata anche attraverso il laboratorio della Scuola Bolera e ha avuto un forte impatto nel XIX secolo.

“Translation by Google Translate check the original Text in English”

show

Scopri la storia di Tablao Flamenco Cordobes

read more

Questo sito utilizza cookies. Se si continua la navigazione, abbiamo considerare di accettare il suo utilizzo.