spettacolo di flamenco

Giovani talenti della danza di marzo

A partire dal 1 marzo fino a 19 marzo

Biglietti
Torna a spettacoli
Miguel El Rubio (1-4)

Bailaor Sevillano, ha viaggiato per tutta la geografia spagnola partecipando a numerosi spettacoli, esibendosi con la famiglia Fernandez, Ricardo Miño, Farruco, Rocio Molina, Remedios Amaya, Pastora Galván, "La Argentina", tra gli altri. Spiccano la sua partecipazione al Bienal Del Flamenco di Siviglia, lo spettacolo con Pastora Galván, la sua esibizione al Festival Internazionale "WOMAD" con la cantante "La Argentina" e al Festival Internazionale di Flamenco nel tributo a Paco de Lucía in Giappone.


Cristina Aguilera (1-9)

Bailaora con una laurea in danza spagnola presso il Conservatorio Carmen Amaya di Madrid. Le sue numerose esibizioni includono la sua partecipazione alla XX edizione della Biennale di Siviglia con il suo spettacolo "Corazón abierto", al XX Festival de Jerez con la compagnia di Fuensanta "La Moneta" e la presentazione dello spettacolo "Granada" con Alba Heredia a il programma Flamenco Viene del Sur.


Saray La Pitita (1-19)

La carriera professionale di La Pitita prende il via nei tablaos di Granada all'età di 14 anni e continua la sua proiezione nei festival di flamenco in Spagna e in prestigiosi tablaos a Madrid. In occasione del Festival Internazionale di Musica e Danza di Granada (FEX), ha presentato, insieme a un cast di sei artisti del canto e della danza flamenca, la mostra Orchibé Calí (Alma Gitana), sotto la direzione artistica di Rubén Campos. Saray confessa la sua passione per il flamenco, che "dalla sua espressione più pura, costruisce la verità della sua danza".


Rapico (5-19)

Nato a Palma di Maiorca, a 3 anni fa il suo primo passo. I suoi insegnanti sono stati artisti del calibro di Antonio Canales, Farruquito, José Maya o Alfonso Losa. La sua personalità irrequieta gli ha permesso di esibirsi in spettacoli. L'ultimo, "Errante", è stato presentato con grande successo e tutte le location vendute nel prestigioso "Flamenco Festival of Torrelodones".


Sara Barrero (10-19 anni)

Accompagnandoli, questo mese sarà di nuovo abbagliato con Sara Barrero, una ballerina di flamenco regolare al Tablao Flamenco Cordobes con una traiettoria ampia e preziosa.
Artisti
David Cerreduela (1-31)

Figlio del famoso chitarrista "El Nani", David ha suonato per i più famosi artisti di flamenco, è stato un chitarrista del National Ballet of Spain e ha anche collaborato a numerosi album. Attualmente è considerato uno dei migliori chitarristi di flamenco nel mondo.


Tuto (1-31)

Giovane chitarrista nato a Barcellona in una famiglia di artisti di flamenco, ha iniziato la sua carriera all'età di 14 anni. Ha suonato per grandi come Montse Cortés o Farruquito e la sua carriera sembra inarrestabile.


Fabiola (1-19)

Cantaora nata ad Arcos de la Frontera (Cadice), ha studiato alla Fondazione Cristina Heeren con José de la Tomasa, Paco Taranto e Esperanza Fernández. Fabiola si è esibita in festival importanti come quello di Berlino e il Flamenco Festival di Nimes (Francia).

 

Juan Manzano "Coco" (1-19)

Naturale di San Roc, è probabilmente una delle voci più flamenche di Barcellona. Autentico e con il flamenco nel suo DNA. Aggiungete una voce prodigiosa, capace di una canta (cantata) temperamentale, ricca di ricordi evocativi e di una naturalezza straripante. Juan è un'intera istituzione di flamenco a Barcellona e non smette di sorprenderci anno dopo anno.


Antonio Campos "Bocaillo" (1-19)

Nato a Barcellona, ​​nel quartiere di Bon Pastor, è cresciuto da bambino in un ambiente di flamenco. Si è formato come cantaor professionista presso Tablao Flamenco Cordobes, lavorando con grandi artisti, nomi come Karime Amaya, Susi, Pastora Galván, Jesús Carmona, Angelita Montoya, Guadiana, El Junco, Farru, Patricia Guerrero, José Maya, Alfonso Losa, Marcos Flowers , Olga Pericet o La Moneta.


Juanjo de Nayeli (1-4)

Cantaor di Tarragona, anche se di origini andaluse, ha debuttato con soli 15 anni nei principali club di flamenco della Catalogna, fino a trasferirsi a Barcellona per lavorare con i migliori artisti.


Luis the Granaíno (5-10)

Nato in una famiglia di artisti di Granada, ha iniziato a esibirsi in tutta Barcellona, ​​il suo primo tour è stato l'Azerbaigian con la compagnia Tuto, Iván Alcalá e Juaquín el Duende, tra gli altri.

Si è esibito con artisti come Antonio Canales, Saray García e Rafael Amargo, Barullo e Farruquito nella Sala Apolo. Luis ha anche collaborato con Duquende nella registrazione dell'album Kantata. Ha uno stile puro e zingaro ed è specialista in Soleá, Seguiriya e Fandango (diversi tipi di flamenco)

“Translation by Google Translate check the original Text in English”
Giovani talenti della danza di marzo

restaurant

Festa di Capodanno e Flamenco

read more

Questo sito utilizza cookies. Se si continua la navigazione, abbiamo considerare di accettare il suo utilizzo.