spettacolo di flamenco

Flamenco Agosto

A partire dal Agosto fino a Agosto

Biglietti
Torna a spettacoli

Questo agosto, Tablao Flamenco Cordobes ballerà con El Junco, Susana Casas, Cristina Aguilera. Lo storico Tablao de Las Ramblas di Barcellona, ​​​​che nel 2020 ha celebrato il suo 50° anniversario, ospiterà anche cantanti Bocaillo, Luis el Granaíno, Miguel de La Tolea, tra gli altri, oltre a grandi chitarristi come David Cerreduela, El Tuto o Tati.

 

Danza

 

 

El Junco

 

El Junco ha iniziato a ballare nel gruppo di flamenco El Nazareno. Presto si unì al Gruppo di danza Soleá di Vicente Marrero e si iscrisse alla scuola di danza del gruppo Enrique el Mellizo dove imparò il flamenco a Cadice. La sua carriera è proseguita con Juan Belmonte (Jerez) e Manolo Marín (Siviglia).

 

 

Sara Barrero

 

 

 

Sara Barrero, ballerina abituale del Tablao Flamenco Cordobes, ha iniziato la sua carriera all’età di 16 anni. Ha ballato in numerosi festival nazionali e internazionali come i festival di flamenco di Parigi, Marsiglia, Lione e Nimes in Francia o il Festival di flamenco statunitense tra molti altri e ha condiviso il palco con artisti famosi come Belén Maya, Fernando Terremoto o Eva La Yerbabuena. Va notato che al Young Values ​​​​Festival della città di L’Hospitalet, salendo come primo premio Carmen Amaya.

 

 

 

Susana Casas

 

 

 

Susana ha iniziato a ballare quando aveva solo 8 anni con José Galván. Successivamente, ha continuato la sua formazione con Matilde Coral e Manolo Marín.

 

 

 

Águeda Saavedra

 

Nata a Nerja (Málaga), ha iniziato i suoi studi a 7 anni al Conservatorio di Malaga e si è trasferita a 15 anni al Conservatorio di danza di Madrid. Ha partecipato ai laboratori coreografici lì, eseguendo e imparando dalle coreografie di maestri come Currillo, Betty, Cristina Visús e Rocío Espada, tra gli altri.

 

Cristina Aguilera

 

Ballerina di flamenco diplomata in danza spagnola al Conservatorio Carmen Amaya di Madrid. Le sue numerose esibizioni includono la sua partecipazione alla XX edizione della Biennale di Siviglia con il suo spettacolo “Corazón abierto”, al XX Festival de Jerez con la compagnia di Fuensanta “La Moneta” e la presentazione dello spettacolo “Granada” con Alba Heredia nel programma Flamenco Viene del Sur.

 

Cantare

 

Luis il Granaino

 

 

 

Luis el Granaíno ha portato l’arte del flamenco nelle sue vene sin dalla giovane età. Il flamenco fa parte della sua vita da quando aveva due anni, quando iniziò a cantare grazie all’appartenenza ad una famiglia di grandi artisti.

 

 

 

 

 

Miguel de la Tolea

 

 

 

Nonostante sia nato a Barcellona, ​​​​questo cantaore ha vissuto in molte città da quando ha accompagnato sua madre nelle città in cui si è recata per ballare, quindi fin da giovanissimo è stato a contatto con l’arte del flamenco e fin da giovanissimo ha iniziato a cantare e ballare alle feste di flamenco.

 

 

 

Bocaillo

 

 

 

Antonio Campos Saavedra, nato a Barcellona nel 1983, nel quartiere Bon Pastor, è cresciuto fin da piccolo in un ambiente di flamenco, suo nonno era cugino di primo grado di Porrina.

 

 

 

Davinia Jaen

 

 

 

Ha iniziato la sua carriera all’età di 14 anni a Jerez, si è esibita in numerosi tablao e club della città e ha imparato da Juan Parrilla nel suo tablao El Lagar de uncle Parrilla.

 

 

 

Proprio adesso

 

David Cerreduela

 

 

 

Figlio del famoso chitarrista El Nani e nipote di un liutaio, il che spiega la sua precocità sul palco. A 14 anni iniziò la sua carriera professionale accompagnando né più né meno di Lola Flores, e Merche Esmeralda.

 

 

 

El Tuto

 

 

 

El Tuto ha iniziato a suonare all’età di 14 anni al Tablao del Carmen di Barcellona. Nonostante sia molto giovane, Fernández lavora con artisti della statura di Sara Baras e in vari spettacoli con La Farruca e El Farru, oltre che con cantanti come Montse Cortés, Duquende e Ginesa Ortega.

This post is also available in: Español English Català 简体中文 日本語 Русский Français Deutsch 한국어

Artisti

restaurant

Tour gastronomico

read more

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito, accetti il nostro uso di tali cookies.